EurToday

Smantellamenti e rimozioni: tutte le novità sulle aree giochi del Municipio XI

Giro di vite sulle aree ludiche del territorio

La gestione delle aree ludiche nel Municipio IX ha sempre destato molta attenzione. Nei quartieri più consolidati, la loro manutenzione si è mostrata spesso carente. In altre circostanze è risultata mancare la necessaria messa a norma. Nel corso degli anni, le proposte e le iniziative messe in campo non sono mancate. L'efficacia delle misure introdotte, non si è però sempre mostrata all'altezza delle aspettative. E così molti giochi acquistati sono rimasti a lungo inutilizzati in attesa d'essere montati e collaudati. 

Una recente iniziativa

Nelle ultime settimane, alcune aree ludiche del territorio municipale sono state protagoniste di un'intensa attività. Alcuni arredi sono stati appositamente interdetti, altri smontati. Su  "Stiamo lavorando per ripristinare gli standard necessari per garnatire a tutti di poter riprendere a giocare" si è potuto leggere su fogli affissi dal Dipartimento ambiente su alcuni moduli. Indicazioni sibilline che hanno contribuito ad alimentare  un misto di scetticismo ed apprensione tra i genitori del territorio.

La richiesta di spiegazioni

C'è anche chi ha preso carta e penna ed ha scritto direttamente al dipartimento come ha fatto, per il parchetto di via Mendozza, l'esponente locale di Fratelli d'Italia Fabio Cavataio. "Hanno risposto dopo alcuni giorni, dichiarando che l'area non era più conforme alle normative sulla sicurezza e quindi è stata inserita in un elenco di interventi di riqualificazione". Una buona notizia anche se "sarebbe stato preferibile concordare questi interventi con i cittadini – ha aggiunto Cavataio  – non sappiamo infatti se l'area sarà recintata ed illuminata, se verranno installati giochi per i disabili, se verranno sistemate anche le panche ed i tavoli lì presenti".

Cosa sta succedendo ai giardinetti?

Il parchetto di via Mendozza, non è l'unico ad essere interessato da questa recente attività manutentiva. In un post i grillini del Municipio IX hanno spiegato che, dopo un primo monitoraggio, è partito un appalto "per lo smontaggio di intere aree o parti di esse, valutate dai certificatori rotte, insicure o non più a norma". Pertanto, a seconda delle circostanze, è stata disposta la riparazione o la sostituzione dei moduli.

Alcune aree giochi non saranno sostituite

Alcune aree giochi però saranno smantellate "e non verranno sostituite" in quanto "la loro ubicazione è stata valutata non idonea ad ospitare un’area ludica, non fruibile da parte dei bimbi".  Si tratta di quelle presenti in via Carlo Emilio Gadda nel quartiere Laurentino Fonte Ostiense ,via Fiume Giallo, via Rotterdam e Via Calcutta al Torrino. Ed ancora  viale Camillo Sabatini a Decima, via Guglielmo Guasta a Trigoria e parco Millevoi nell'omonimo quartiere. A Mostacciano invece, nel parco di via Mendozza i moduli rimossi saranno semplicemente sostituiti. Non è chiaro tuttavia quando quest'operazione sarà eseguita. Discorso che riguarda anche le aree ludiche del parco Limoni a Trigoria, Pia Nalli a Fonte Laurentina ed i giochi del Centro Culturale Elsa Morante al Laurentino. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

Torna su
RomaToday è in caricamento