EurToday

Decima: 300mila euro per la scuola dei Lillà, tre anni dopo l'incendio si punta a riaprire la materna

A distanza di tre anni dall'incendio che ha danneggiato la scuola, il Municipio ha chiesto i fondi per ripristinare le parti danneggiate. D’Innocenti (M5s): “L’intervento è per la seconda metà del 2020”

La scuola dopo l'incendio del 2016

Il Municipio vuole investire 300mila euro per riqualificare la scuola dei Lillà. Sono trascorsi già tre anni dal suo incendio. E da allora sull’edificio, nonostante i tentativi dei residenti di riportalo nell’agenda dell’amministrazione locale, è calato il silenzio.

I fondi richiesti dal Municipio IX

“Per ora abbiamo previsto di riaprirvi una scuola materna, ma si può anche rivedere questa decisione perché i fondi richiesti, a mutuo, serviranno per sistemare la centrale elettrica e termica che sono rimaste danneggiate. Con quei soldi – ha spiegato Dario D’Innocenti, presidente del Municipio IX – interverremo anche su infissi ed intonaci, interni ed esterni,  in prossimità dell’ingresso e della centrale tecnica”. E’ lì che si sono registrati i maggiori danni.

L'incendio del 2016 

La scuola di Decima, nel novembre del 2016, ha infatti subito un brutto incendio. La struttura, già all’epoca, risultava essere inutilizzata. Lo scarso numero di preiscrizioni, aveva spinto la precedente amministrazione municipale, a chiuderne i battenti. Il destino dell’edificio era così rimasto in sospeso. In quel periodo si è anche diffusa la notizia, rivelatasi successivamente infondata, di una sua possibile trasformazione in Centro d’Accoglienza. Un’ipotesi che i residenti, intervistati dalle telecamere di Rete Quattro, dichiararono di non apprezzare.

I tempi per il ripristino

L’intervento per il ripristino della scuola, è inserito nel "Piano investimenti del 2020-2022". Sui tempi necessari per l’intervento, il presidente D’Innocenti ha chiarito che, “appena avremo il finanziamento, servirà qualche mese per fare la gara. Quindi i lavori inizieranno per la seconda parte dell’anno 2020”. E la struttura, ha tenuto a ribadire il Minisindaco, “per il momento abbiamo previsto di utilizzarla come scuola materna”.

Il rebus irrisolto del servizio mensa

Per rendere più appetibile il servizio scolastico, occorre andare incontro alle esigenze delle giovani coppie. Non sono molte a Decima, un quartiere con una media anagrafica importante. Per migliorare l’appeal, alle famiglie con entrambe i genitori lavoratori, occorrerà risolvere il vulnus della Scuola dei Lillà. Il Comitato di Quartiere lo sta ribadendo da anni: in quell’edificio manca infatti un servizio mensa.  Ma per attivarlo, al momento, non sono stati richiesti specifici fondi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Scuole chiuse a Roma per maltempo: la decisione del Campidoglio

  • Non rientra a casa e i genitori denunciano la sua scomparsa: trovato morto dopo incidente stradale

  • Five Guys, il colosso americano di burger and fries inaugura a Roma

  • Sciopero a Roma: domani a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Incidente sul Raccordo Anulare: scontro auto-moto, morto centauro

Torna su
RomaToday è in caricamento