EurToday

Torrino: arriva l’estate e tornano i miasmi

Al Torrino sono state avvertiti nuovamente i cattivi odori. Come ogni anno, il problema si ripresenta d'estate. Il direttore del Depuratore Acea è collaborativo, ma ancora non si è scoperta l'origine dei miasmi

Puntuale come una cambiale è tornata a farsi sentire “la puzza”. Come ogni anno, con l’avvicinarsi dell’estate, i miasmi sono tornati a bussare alla porta delle abitazioni di Torrino Sud e dei quartieri limitrofi. Il terrore di dover passare un’altra stagione con le finestre chiuse, riprende dunque a circolare tra i malcapitati residenti.

LE PUZZE - “Nuovi cattivi odori segnalati giovedì e venerdì  nell’area di Fosso del Torrino e da lì diffusisi nelle zone circostanti. Abbiamo prontamente interessato il Responsabile dell’impianto di depurazione Roma Sud dell’ACEA il quale ha riferito che, effettuati i necessari accertamenti, la fonte non dovrebbe essere il depuratore” spiegano i portavoce del Comitato di Quartiere Decima Torrino.

IL DEPURATORE VICINO ALLO STADIO - Anni fa, il nauseante persistere dei cattivi odori, aveva portato i residenti ad incontrare il direttore dell’impianto di depurazione più grande d’Europa. Quello in prossimità del quale è prevista la costruzione del nuovo Stadio della Roma. A quel primo incontro ne seguirono altri che coinvolsero anche l’Ente di prossimità. Tuttavia il problema non è mai stato definitivamente risolto. Principale indiziato resta un collettore fognario in via Fosso del Torrino, che il liquidando Consorzio avrebbe dovuto sistemare.

ALLA RICERCA DELLA SORGENTE - “Il Responsabile dell’impianto  - con cui il CdQ ha negli anni instaurato un buon rapporto di vicinato - si è dichiarato disponibile ad un monitoraggio condiviso per verificare frequenza, intensità e per quanto possibile ‘epicentro’ del fenomeno – ha spiegato Federico Polidori, sulla pagina facebook del Comitato -  ossia dove l’intensità si manifesta  in termini più evidenti. E’ anche possibile che, ancora una volta, la sorgente dei cattivi odori possa essere ricondotta al famigerato collettore. Ma al momento non c’è alcuna certezza”.   Meglio comunque non abbassare la guardia, soprattutto perché l’estate è arrivata e molti residenti gradirebbero dormire con le finestre aperte. “ Seguiremo le segnalazioni che ci giungono o quanto saremo in grado di verificare in via diretta per evitare che si ripetano, con l’estate ormai subentrata, i forti disagi lamentati in passato”.

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

  • "Kit Care con Amore": il necessario diventa indispensabile per chi non ha programmato il ricovero ospedaliero

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

Torna su
RomaToday è in caricamento