EurToday

Vitinia: sversate centinaia di cassette della frutta. "L'area resta troppo esposta"

I residenti lamentano la facilità con cui si arriva ad abbandonare rifiuti nella valle del Risaro. Pericolini (CdQ): "Pochi giorni fa era intervenuta Ama, oggi abbiamo provato a farlo noi. Ma l'area resta troppo vulnerabile"

I volontari del CdQ Vitinia in azione per salvaguardare l'area

Ancora uno sversamento illegale di rifiuti in un'area vincolata. Ed ancora una volta a farne le spese è la valle del Risaro. Il prezioso corridoio ecologico tra la Riserva di Castel Porziano e l'Ansa del Tevere continua ad essere utilizzato come fosse una grande discarica a cielo aperto. Tra il fosso di Malafede e l'abitato di Vitinia, è stata infatti riversata una grande quantità di rifiuti plastici e lignei. Sono diverse centinaia le cassette della frutta che vi sono state abbandonate.

LA SEGNALAZIONE - L'iniziativa criminale vanifica gli sforzi di quanti hanno a cuore la vallata. "Circa una settimana fa l'Ama era venuta a raccogliere i rifiuti che qui erano stati abbandonati – spiega Mario Pericolini, presidente del Cdq – hanno caricato due camion di materiale. Purtroppo non  sono passati neppure due o tre giorni, che la discarica si è riformata. Questa volta con delle cassette che sono state accatastate anche sotto il tunnel. E' l'ennesima dimostrazione del fatto che, questa zona, è troppo vulnerabile".

L'INTERVENTO DEI VOLONTARI - Per ovviare al problema, i volontari del Comitato di Quartiere di Vitinia si sono rimboccati le maniche. "Noi teniamo molto a quest'area, e proviamo a presidiarla ed a tenerla pulita con le risorse di cui disponiamo. Per questo ci siamo dati appuntamento alle 8 ed abbiamo iniziato a differenziare le cassette. Abbiamo fatto tre cumuli, a seconda del materiale, perchè ne abbiamo trovate sia di cartone, che di plastica e di legno – fa notare Pericolini –  poi abbiamo avvisato alcuni fiorai di Vitinia chiedondo loro se fossero interessati a riutilizzarle. Sono venuti e ne hanno recuparato una parte. Però ne restano ancora molte e per questo speriamo che Ama, appena sollecitata, intervenga per rimuoverle. Noi intanto le abbiamo differenziate, per facilitargli il compito. E poichè abbiamo trovato anche dei conteniutori con residui di vernici, li abbiamo raccolti e questa mattina li abbiamo portati in discarica".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Incidente via Colombo: auto in un fosso, trovata morta ragazza di 28 anni

  • L'allarme del fidanzato, poi la scoperta nel burrone: Claudia trovata senza vita dopo un incidente

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Spunta uno scheletro durante gli scavi: l'ipotesi della Soprintendenza per la "mummia" di Piramide

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

Torna su
RomaToday è in caricamento