EurToday

Vitinia e Tor di Valle: cresce la rabbia e l’impotenza dei pendolari

L'ennesima denuncia sui disagi quotidianamente vissuti dagli utenti della Roma Lido. Il Coordinatore di SEL nel territorio propone " bisogna provare con corse straordinarie da fermate intermedie"

Non passa giorno, senza non si levi una voce di un cittadino, per denunciare i disservizi che sempre più caratterizzano i treni della linea Roma Lido.

ANCORA DISSERVIZI - Credevamo d’esser riusciti, ieri, nell’intento di fornire un servizio utile, ai tanti pendolari che quotidinanamente usufruiscono della stazione di Tor di Valle, annunciando loro l’ormai prossimo inizio della sospirata riqualificazione, ma non è stato possibile. La notizia dell’interruzione per guasto della tratta Acilia Colombo, ha nuovamente gettato nello sconforto i tanti pendolari.  A darcene conto è il coordinatore di SEL nel Municipio XII Alessio Stazi: “ Siamo andati a dormire con i disservizi sulla linea Roma-Lido, ieri sera tratta Acilia-Colombo interrotta causa guasto, e ci siamo svegliati con i disservizi della Roma-Lido, questa mattina sensibili rallentamenti in entrambe le direzioni. Quando i pendolari di questo tratta la mattina si incrociano, gli sguardi sono più chiari e diretti di mille parole, gli utenti possono leggersi reciprocamente sul volto: buongiorno un cazzo, sono un pendolare della linea roma-lido".

IL VIAGGIO CON LA PORTA APERTA - Che il clima, ormai sia arroventato dagli innumerevoli disagi, è palpabile. “I disservizi su questa linea sono enormi  - riprende Stazi nella sua nota - e negli ultimi mesi stanno arrivando anche a mettere a rischio la stessa sicurezza dei pendolari. Di ieri – ricorda il coordinatore di SEL - una foto di un utente che testimonia uno spericolato viaggio con una porta della carrozza del treno aperta. Le criticità sono ampie, infatti su questo circuito della mobilità romana, anche nei casi di perfetto adempimento delle tabelle di percorrenza, la linea non riesce affatto a rispondere alle necessità dei cittadini. Molti pendolari arrivano ad attendere quotidianamente anche il passaggio di due o tre treni prima di riuscire a salire sulle vetture ed usufruire di un servizio indecente”.


LA SOLUZIONE TAMPONE - Si tratta di una situazione ben nota agli utenti delle fermate Vitinia e Tor Di Valle, come più volte riportato. “Per rispondere repentinamente a questo disagio – riprende Stazi - chiediamo un piano straordinario per la mobilità di questo quadrante della città e nell'immediato la valutazione dell’istituzione di corse straordinarie dalle stazioni intermedie della Roma-Lido. Ad esempio partenze dalla stazione di Acilia, per cercare di mettere in campo soluzioni che restituiscano un accesso regolare al servizio".
 

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

  • "Kit Care con Amore": il necessario diventa indispensabile per chi non ha programmato il ricovero ospedaliero

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

Torna su
RomaToday è in caricamento