EurToday

Autostrada Roma Latina, tutti i Sindaci sono contrari: “Ora serve una nuova conferenza dei servizi”

Una delegazione del Comitato No Corridoio ha incontrato il Sindaco di Latina. Alunni: “Anche lui si è detto contrario all'autostrada, come tutti gli altri Sindaci interessati dall’opera. Ora sia fatta una nuova conferenza dei servizi”

Da Roma a Latina il vento è cambiato. Tutte le amministrazioni cittadine interessate dalla realizzazione dell’autostrada Roma Latina, si stanno infatti esprimendo contro l’opera. Un elemento di novità e di discontinuità rispetto al passato. Soprattutto nel pontino dove, la precedente giunta, non aveva affatto contrastato la realizzazione dell’autostrada.

L'INCONTRO - “Il  26 giugno una nostra delegazione ha incontrato il Sindaco Coletta e l’Assessore Buttareli  – fa sapere Gualtiero Alunni, Portavoce del Comitato No Corridoio –  è stata la prima volta che, a Latina, ci  è stata data questa possibilità. Ed infatti li abbiamo ringraziati perché, a differenza delle giunte precedenti, non si sottraggono al confronto”.

LA CONTRARIETA' - La posizione della Giunta Coletta, altro elemento di novità rispetto al passato, è stata di contrarietà verso l’opera. “Il Sindaco ha dichirato che i soldi per l’autostrada vanno usati meglio e che lui avrebbe potenziato la rete ferroviaria ed adeguato la via Pontina”. La stessa cosa cioè che i Comitati ripetono da anni. “Adesso tutti i Sindaci, da Roma a Latina – rimarca Alunni – hanno espresso la loro contrarietà alla devastazione. Per questo, chiediamo che sia subito convocata una nuova conferenza dei servizi”.

LA CONFERENZA DEI SERVIZI - Sulll'autostrada di collegamento tra la Capitale ed il capoluogo pontino, pende intanto una richiesta di sospensione avanzata dal M5s al Ministro De Rio. Includendo le annesse bretelle, l'opera comporta la realizzazione di ben 186 km d' infrastrutture. Parte della quali verrebbero costruite a ridosso dell'abitato, come nel caso del Torrino Mezzocammino, di Spinaceto e di Tor de' Cenci. Ed all'interno di aree naturali protette, come la Riserva del Litorale Romano e quella di Decima Malafede. Aspetti che sono già stati presi in esame nel corso di una conferenza dei servizi, svoltasi durante la giunta Polverini alla Regione e quella di Alemanno al Comune. Il passaggio di consegne nelle amministrazioni locali, potrebbe però rappresentare un punto di svolta. Da qui, la richiesta da parte dei Comitati che professano la realizzazione dei collegamenti ferroviari e la messa in sicurezza della Pontina, di tornare a ragionare sull'operazione complessiva.

Potrebbe interessarti: http://eur.romatoday.it/spinaceto/autostrada-roma-latina-m5s-presenta-interrogazione-del-rio.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparito da sei mesi viene trovato mummificato nel vano areazione dell'ospedale

  • Coronavirus, ordinanza di Raggi: stop a tutti i concorsi pubblici a Roma

  • Tragedia nella Metro A, morto un uomo investito da un treno alla stazione Manzoni

  • Sciopero, oggi a Roma metro e bus a rischio per 24 ore: tutte le informazioni

  • Via Pontina, precipita con la Smart dalla rampa e muore sul colpo. Gli amici lo ricordano sui social

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi e comunicazioni alle Asl. Tutto quello che c'è da sapere

Torna su
RomaToday è in caricamento