EurToday

Castel Romano, blitz nel campo nomadi: arrestate due donne

Le due bosniache, di 30 anni, con precedenti penali, sono stati arrestati perché non ottemperanti al decreto di espulsione. Le due hanno tentato, invano, una frettoloso fuga

I carabinieri di Pomezia e della stazione di Tor de Cenci hanno effettuato questa mattina un blitz all'interno del campo nomadi di Castel Romano, quello che ormai si avvia ad essere il più grande della Capitale.

Decine le persone controllate ed in particolre due donne bosniache di 30 anni, con precedenti, sono state arrestate perché non ottemperanti al decreto di espulsione.

I carabinieri hanno identificato un centinaio di persone e controllato tutti i mezzi presenti in quel momento, (furgoni, autovetture e ciclomotori), ed elevato diverse sanzioni amministrative. Nel corso dei controlli le due donne arrestate sono state notate da alcuni militari mentre si stavano allontanando frettolosamente dal campo così sono state raggiunte e bloccate.

Soltanto grazie ai riscontri fotografici e dattiloscopici, poiché entrambe senza documenti, è emerso che le donne non avevano ottemperato al decreto di espulsione emesso nei loro confronti dal Prefetto Roma e quindi sono state arrestate.

Entrambe sono state trattenute in caserma a disposizione del magistrato, in attesa di essere processate con il rito direttissimo.

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento