EurToday

Vitinia, via del Risaro torna discarica a cielo aperto: "Indispensabile installare delle telecamere"

Nella valle del Risaro, tra Tor de' Cenci e Vitinia, si è formata una nuova microdiscarica. I residenti lamentano la scarsa attenzioen per l'area verde. Badessi (Viviamo Vitinia): "Servono le telecamere di sorveglianza"

In via del Risaro continuano ad essere sversati rifiuti. A pochi metri di distanza dalla tenuta del Presidente della Repubblica,  è stata creata una nuova discarica. Tra i canneti infatti, si possono rinvenire decine di taniche vuote, oltre a bustoni di plastica e mattoni in laterizio. Niente di nuovo purtroppo perché l’antichissima area verde, soprattutto a ridosso del ponticello pedonale, continua a rappresentare un facile bersaglio.

L’Associazione Viviamo Vitinia, da 17 anni a presidio del territorio, è tornata a denunciare lo sfacelo di cui è vittima via del Risaro. Con una lettera indirizzata al Municipio e per conoscenza alla Polizia Locale ed all’Ama, è stata lamentata la scarsa attenzione riservata all'area, situata lungo il  confine tra la Riserva Naturale Statale del Litorale Romano, la Riserva di Decima Malafede e la Riserva di Castel  Porziano. “Il problema si ripercuote pesantemente sull’attiguo Fosso di Malafede nel quale, da anni a questa parte, non di rado accade che venga riversato il materiale scomodo lasciato stazionare sugli argini in attesa della piena”.

A fronte delle numerose segnalazioni, sono stati pochi gli interventi messi in campo per salvaguardare l’area. Tra le bonifiche realizzate, Viviamo Vitinia ricorda “il radicale intervento di Ama che nel 2009, assumendosi  responsabilità che andavano ben oltre le proprie competenze, ha rimosso tonnellate di rifiuti”. In quel caso sulla strada, ricorda Paola Badessi, storica Presidente dell'Associazione,“erano state accatastate camere da letto, arredamenti da salotto ed elettrodomestici”. Il problema peggiora ulteriormente perchè il fosso è soggetto ad esondazioni. E quando ciò avviene,  sono trasportati nella valle tutti i rifiuti che incontra sulla propria strada.

Per cercare di contenere il fenomeno, Badessi torna a fare una proposta. “Al Presidente ed alla compagine municipale chiediamo l’installazione ormai indispensabile delle telecamere di sorveglianza”. Un provvedimento al quale, più volte, i rappresentanti municipali si sono detti interessati. Via del Risaro, in questo senso, potrebbe rappresentare un buon banco di prova.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti