EurToday

Autostrada Roma Latina: Italia Nostra scrive a Napolitano e alla UE

L'associazione ambientalista Italia Nostra ricorda, attraverso una lettera aperta rivolta esplicitamente al Presidente Napoletano ed alla UE, la devastazione che l'Autostrada e le bretelle arrecheranno al paesaggio e la storica contrarietà dei cittadini

Anche Italia Nostra scende in campo contro il progetto dell’autostrada Roma Latina e delle due bretelle con essa finanziate. E lo fa in maniera decisa, scrivendo una lettera aperta al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ed alla Commissione Europea. Una lettera con la quale vengono ribadite, ancora una volta, le contraddizioni che quest’opera arreca sul piano della mobilità. Ma anche i danni ambientali e la ferma e storica contrarietà dei cittadini residenti.
LA FORZATURA DEL GOVERNO - “Il 3 Gennaio 2014 è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale, la delibera CIPE n. 51 del 2 Agosto 2013 del progetto definitivo dell’autostrada a pedaggio A12-Tor de Cenci-Latina e della bretella Cisterna-Valmontone. Dopo 23 anni di continua e caparbia opposizione di Italia Nostra in appoggio ai cittadini riuniti nei comitati No Corridoio/No Bretella, il Governo Letta/Lupi ha forzato la mano, inserendo l’autostrada nel “Decreto del Fare”. Come ribadito da anni nella battaglia contro il progetto autostradale del versante nord dell’A12 (Aurelia, in costruzione il lotto 6 A, Civitavecchia-Tarquinia), Italia Nostra ritiene devastanti queste grandi opere autostradali a pedaggio.
LE AREE PROTETTE - Nello specifico, l’autostrada A12 Pontina – bretella Cisterna Valmontone interferirà con una delle più importanti aree protette del Lazio: la Riserva Naturale Statale del Litorale Romano, l’area golenare del fiume Tevere, il Parco Regionale di Decima – Malafede. Italia Nostra ricorda che il sito Castel di Decima è di interesse Comunitario (SIC) e Nazionale (SIN) nel tratto Tor di Valle. Oltre a ciò impatterà con  le aree archeologiche di Quartaccio e Castel di Decima. Questo tratto autostradale mette in pericolo uno degli ultimi lembi di Agro laziale.
COSTOSI PARADOSSI - Si sottolinea infine il dissenso dei cittadini ripetutamente comunicato negli ultimi 10 anni. L’autostrada A12 tratto pontino e della bretella Cisterna Valmontone è un’opera inutile e costosa (in previsione quasi 800milioni di euro) che non ridurrà i flussi di auto private e non risolve il problema dell’entrata/uscita a/da Roma nelle ore di punta. A ciò si aggiunga che l’intervento sarà parziale poiché arriva solo fino a Latina non mettendo tutta la Pontina in sicurezza al fine di scongiurare i tanti incidenti mortali.
Italia Nostra fa appello al Presidente della Repubblica e all’Unione Europea affinché intervenga contro quest’opera che viola le direttive VIA e Habitat”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento