EurToday

Valle del Risaro, spuntano una decina di cartelli: "Così salviamo dai rifiuti il percorso ciclopedonale"

I residenti di Vitinia vogliono tutelare la vallata che dovrebbe ospitare il sentiero ciclopedonale Trilussa. Per farlo sono stati sistemati cartelli contro gli sversamenti dei rifiuti

Uno dei cartelli presenti nella valle del Risaro

Un lungo percorso da affrontare in sella ad una bici o semplicemente a piedi. Si chiama Sentiero Trillussa e serve a creare un collegamento, totalmente immerso nel verde, tra Vitinia e Castel di Decima. Per realizzare il sogno dei residenti che l’hanno ideato, occorre passare per la Valle del Risaro, spesso accanto a rifiuti impunemente abbandonati.

La tutela della valle

Da qualche giorno, nell’area, hanno fatto la loro comparsa dei cartelli. Indicano la presenza di telecamere e segnalano l’esistenza del tracciato su cui si vorrebbe far passare il sentiero Trilussa. Ma soprattutto rivolgono un esplicito invito: a non deturpare un paesaggio che, i residenti, vorrebbero fosse riqualificato. “Per noi e per le future generazioni” si legge nella segnaletica.

No all'abbandono dei rifiuti

“Da quando abbiamo posizionato i cartelli gli sversamenti illeciti  si sono notevolmente ridotti ” ha spiegato Mario Pericolini, presidente del Comitato di Quartiere di Vitinia “quindi come deterrente funziona”. E liberare il tracciato dai rifiuti, significa migliorarne anche l’appeal. Il progetto del sentiero che, partendo da Vitinia, mira a raggiungere i terreni coltivati dalla cooperativa agricola Agricoltura Nuova, a Castel di Decima, è controverso.

I sentieri contrapposti

La giunta del Municipio IX, su impulso dell’assessore all’Ambiente Marco Antonini, mira a realizzare lo stesso collegamento, passando attraverso i quartieri di Tor de’ Cenci e Spinaceto. E' una scelta che crea divisioni ed imbarazzi anche all'interno della maggioranza pentastellata. Ma i residenti sembrano avere le idee chiare. “Noi vogliamo tutelare la valle del Risaro” ha ribadito il Comitato di Quartiere di Vitinia. La sistemazione dei cartelli, da questo punto di vista, sembra stia riuscendo a contribuire allo scopo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco traffico, a Roma vietati tutti i diesel anche mercoledì 15 e giovedì 16 gennaio

  • Il Comune di Roma assume, 1512 i posti a disposizione: ecco il concorsone

  • Blocco traffico, a Roma diesel fino a Euro 6 vietati anche venerdì 17 gennaio

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

  • Blocco traffico, a Roma diesel vietati anche domani: smog ancora alle stelle

Torna su
RomaToday è in caricamento