EurToday

Vitinia, vince il fai da te: "Il Servizio Giardini? Sono tre anni che non si vede"

La manutenzione dei rari spazi pubblici a disposizione dei 5mila abitanti di Vitinia è garantita solo dagli stessi residenti. Pericolini (CdQ): "Siamo noi che facciamo lo sfalcio e raccogliamo i rifiuti"

Il giardino di via Copparo dopo le pulizie dei residenti

Altalene donate dai residenti. Manutenzioni effettuate con fondi raccolti negli esercizi commerciali della zona. A Vitinia gli abitanti hanno imparato a fare tutto da soli

I giardinieri spariti

"Sono tre anni che il Servizio Giardini non viene a sistemare la nostra area giochi " si lamenta Mario Pericolini, presidente del Comitato di Quartiere. Eppure, in tutta Vitinia, ce n'è soltanto una. Così come è presente soltanto un giardino pubblico, ricavato nello spazio adiacente la fermata ferroviaria della Roma Lido. Anche per quello, gli unici rastrelli e decespugliatori che sono entrati in azione, sono stati quelli di proprietà dei residenti.

Resta solo il fai da te

"L'ultimo sfalcio, in via Copparo, lo abbiamo effettuato noi giovedì 25 luglio – racconta Pericolini -  Per quanto riguarda invece l'area giochi, le pulizie vengono organizzate di frequente dalle mamme del quartiere. E sono sempre loro che provvedono a svuotare i cestini dai rifiuti". In sostanza gli unici due spazi pubblici di Vitinia, non vengono gestiti dal dipartimento che ne avrebbe invece la competenza.

La battaglia contro il degrado

L'intervento delle mamme, coadiuvate dai volontari del Comitato di Quartiere, viene però inficiato da occasionali avventori. Le bottigliette di plastica, i bicchieri, le cartacce e le lattine abbandonate a ridosso dei pochi giochi dedicati ai bambini, destano una comprensibile riprovazione. Che però a Vitinia viene declinata in versi. 

I versi in romanesco

Con rime alternate, in perfetto stile romanesco, viene ricordato che nonostante  quello spazio giochi sia "brutto,sporco e piccoletto" è anche "il solo che c'avemo pe diletto". Un monito con cui ci si rivolge al " bambino,ragazzo o genitore/Vecchio,di passaggio o semplice avventore". Ma che è ancor più valido nei confronti di quanti, invece, dovrebbero provvedere alla manuntenzione di quei rari spazi pubblici. Dopotutto, i cinquemila abitanti che popolano Vitinia, ne hanno soltanto due. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

Torna su
RomaToday è in caricamento