EurToday

Spinaceto: il Municipio ha chiesto la revoca del Tellene

Revoca dell’impianto e abbattimento delle opere murarie realizzate senza necessaria autorizzazione. Queste le misure votate, in giornata, dal Consiglio Municipale sull’impianto sportivo Tellene

Votata in mattinata, in seconda seduta, dopo che la scorsa settimana era venuto a mancare il numero legale per l’uscita dall’aula degli esponenti del centro sinistra, la risoluzione già passata in Commissione Sport sull’impianto sportivo Tellene.

IL RISPETTO DELLE REGOLE - " Si tratta di un atto politico che lancia un segnale molto importante - dichiarano i consiglieri del PDL in una nota congiunta- il mondo dello sport ha bisogno di trasparenza e controllo, di rispetto delle regole e  di tutela della sicurezza di coloro che praticano l'attività sportiva negli impianti comunali. Non è infatti accettabile che chi è chiamato a gestire un impianto comunale realizzato con risorse pubbliche si renda responsabile di abusi edilizi e l'amministrazione comunale ha il dovere di intervenire per ripristinare le regole. Allo stesso tempo dobbiamo assolutamente rispondere alle istanze dei cittadini e dei comitati di quartiere che hanno lamentato una serie di disagi e chiesto l'intervento del Municipio per il ripristino della legalità”.

VERIFICHE SU IMPIANTI COMUNALI - Da quanto si apprende, la votazione ha riguardato non soltanto l’abbattimento delle opere murarie eseguite senza le autorizzazioni necessarie, ma anche la richiesta di revocarne la concessione. " Dispiace che i consiglieri del Pd siano usciti dall'aula anche in questa occasione – fanno notare nel comunicato i consiglieri del PDL -  dimostrando una scarsa attenzione per questioni che interessano la vita quotidiana dei cittadini". Ma c'è un'altro aspetto che il Consiglio Municipale ha affrontato in materia di gestione dell'impiantistica sportiva nel territorio."Nella stessa giornata - scrivono sempre i consiglieri PDL - il Consiglio ha approvato un altro documento con il quale si chiede che vengano effettuate verifiche presso gli impianti sportivi comunali circa il rispetto delle tariffe fissate da Roma Capitale ed eseguiti degli accertamenti in merito ad eventuali rapporti di parentela esistenti che leghino amministratori locali e soggetti gestori di impianti sportivi comunali".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento