EurToday

La soppressione delle linee ATAC arriva al Divino Amore

Doccia fredda per gli abitanti di Falcognana e zone limitrofe. Il taglio annunciato delle linee di trasporto pubblico, eliminerà l’unico autobus che consente di collegare il Santuario con il centro cittadino

La mannaia dei tagli alle linee del Trasporto Pubblico Locale arriva al Divino Amore. Tra le 12 linee che dovrebbero infatti essere soppresse, per garantire un risparmio alle casse capitoline, ci sarà anche la numero 218, che garantisce il collegamento tra il Santuario dell’Ardeatina ed il centro cittadino.

IL TRASPORTO PUBBLICO - “Per gli abitanti del Divino Amore non c'è pace: l'ultima brutta notizia è la prossima soppressione della linea Atac 218. Nella precedente consiliatura  - ricorda il Vice Presidente del Consiglio Municipale – avevamo potenziato il trasporto nella periferia, con l'attivazione di nuove linee come la 048, mentre oggi si sopprimono persino linee storiche e di alto valore che collegano con il Santuario dei Romani. La linea in questione infatti collega San Giovanni con il Divino Amore” sottolinea in una nota  sempre il Consigliere Massimiliano De Juliis, vice Presidente anche della Commissione Mobilità e Periferie.

I TAGLI - La decisione di tagliare le linee bus, comporterà un risparmio anche sul costo del lavoro di molti dipendenti. “E’ un passaggio ineludibile  rispetto alle difficoltà che stiamo incontrando per varare il bilancio 2014” aveva ricordato non più tardi di dieci giorni fa l’Assessore Capitolino Improta intervenendo a Radio Popolare Network. Certo è che l’eliminazione di una delle poche corse che servono il Divino Amore, l’unica che lo collega con il centro, costituisce un’iniziativa che alcuni abitanti del quadrante, quest’anno particolarmente provati, potrebbero non digerire troppo facilmente.

I DISAGI NEL QUADRANTE - “Dopo la discarica di Falcognana, che l'assemblea capitolina nei giorni scorsi non ha escluso come potenziale sito, la soppressione di linee di trasporto scolastico come la 1205, i mancati controlli sui divieti al traffico pesante in Via Ardeatina e Via di Porta Medaglia che causano innumerevoli incidenti, le discariche abusive disseminate su tutto il quadrante che nessuno rimuove, oggi arriva quest'altra tegola  - puntualizza il Consigliere De Juliis –   Sembra che il Sindaco Marino e il Presidente Santoro si siano accaniti in maniera particolare su questo quadrante della città e crediamo che gli stessi abbiano ampiamente superato il limite. Nei prossimi giorni daremo battaglia a tutti i livelli istituzionali per mantenere questa importante linea di trasporto pubblico e pensiamo che la stessa vada prolungata come era in progetto fino ad un anno fa”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento