EurToday

Laurentino: Inaugurato il centro Policulturale Elsa Morante

Per Alemanno sarà "il vero cuore pulsante del quartiere". Uno spazio che ha cessato di essere un non luogo

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E stato tagliato il nastro.

Inaugurazione. L’attesa è terminata. E finalmente il Centro Policulturale Elsa Morante, è aperto al pubblico.
Alla presenza del Sindaco, degli assessori comunali Gasperini, De Palo e Ghera, nonchè del Presidente del Municipio XII Pasquale Calzetta, si è celebrata l’inaugurazione. E tra le marcette eseguite dalla fanfara, i giochi degli artisti di strada ed un esilarante monologo sull’identità romanesca offerto da Antonio Giuliani, si è partiti con un esperimento. Un progetto di grande impatto.

Quartiere.
“Io credo che una struttura come questa aperta, dopo tanti anni di attesa, sia una grande vittoria per il quartiere- ha dichiarato il sindaco Alemanno- E’ un modo per far sì che non sia semplicemente un insieme di abitazioni, un luogo dove andare a dormire dopo aver attraversato il traffico della città. Questo quartiere deve diventare una realtà vera, dotata di una propria identità, che possa parlare ai giovani, che possa far incontrare le generazioni. Che possa produrre cultura.”

Cultura. “Qui dialogheranno le arti, il teatro, l’attività espositiva e perché no, narrativa. Saranno proiettati film che riguardano i temi dell’Unità nazionale con particolare attenzione alla questione dell’identità. E ci saranno confronti, dibattiti e tutto quello che può rendere divertente ed interessante il palinsesto culturale” ha dichiarato, anticipando l’intervento del Sindaco,  l’Assessore Gasperini - Tra qualche giorno uscirà il bando per l’Estate Romana e vi renderete conto di quanto si conta non più sull’area centrale, quanto su quelle a ridosso”.

Giovani. Ma sarà anche  uno spazio di ascolto per le nuove generazioni, su cui l’assessore alla Famiglia Gianluigi de Palo ha voluto porre l’attenzione “  E’ un luogo che vuole invitare alla riflessione, al pensiero, allo stare insieme-ha dichiarato il neo assessore - grazie anche all’apertura di uno spazio IncontraGiovani, della rete InformaGiovani.

Dunque pare ci siano tutti i presupposti per realizzare il proposito del Sindaco, che ha dichiarato “Vogliamo fare in modo che questo centro culturale sia il vero cuore pulsante del quartiere. Che si senta a sua volta nel cuore della città.”

“Uno spazio che ha cessato di essere un non luogo-  secondo la definizione resa dall’Assessore Gasperini – per diventare un meraviglioso polo culturale”.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Conosce anziana in treno e la violenta nel vagone, arrestato 28enne

  • Case Ater all’asta: da Garbatella a Trionfale 18 immobili finiscono sul mercato

  • Concorso Comune di Roma, pubblicati i bandi: 1512 i posti a disposizione, tutte le informazioni

  • Coronavirus, a Roma nove nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 agosto

  • Meteo Roma e Lazio, allerta maltempo da oggi e per le prossime 24 ore

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento