EurToday

Stadio, sopralluogo a Tor di Valle: i comitati fanno le pulci al progetto della Roma

I Comitati di Quartiere che fanno parte dell'Osservatorio di Tor di Valle, accompagnati dai tecnici che stanno lavorando al progetto, hanno effettuato un sopralluogo nel sito dov'è prevista la costruzione dello stadio ed del Business Park

Sono state tantissime le questioni che circa quaranta cittadini, mercoledì mattina, hanno sottoposto ai tecnici che stanno lavorando al progetto dello Stadio della Roma a Tor di Valle. L'occasione è stata offerta da un sopralluogo nel sito dove sarà realizzata la struttura sportiva ed il relativo Business Park organizzato dall'assessorato capitolino alla Trasformazione Urbana. Non ha partecipato l'assessore Giovanni Caudo, che però ha ricevuto una delegazione al termine del sopralluogo. 

IL SOPRALLUOGO - L'appuntamento, durato complessivamente due ore, si è svolto essenzialmente in due tappe. Il pullman che trasportava i cittadini, si è fermato prima nell'area delle vecchie stalle, dov'è prevista la "nuova Trigoria". La seconda tappa  ha consentito di prendere visione della zona dov' è presente l'ex Ippodromo di Tor di Valle. Lì sorgeranno lo stadio, l'area commerciale, le torri ed un parco urbano. Ed è dunque l'epicentro del progetto, che è stato trattato soprattutto dal punto di vista idrogeologico, con moltissime domande rivolte a Claudio Vercelli, geologo di Geo Res Srl.

LA STAZIONE DI MAGLIANA - Al sopralluogo organizzato da Roma Capitale, hanno preso parte anche i tre Comitati di Quartiere dell'Osservatorio di Tor di Valle. Ognuno ha potuto sottoporre questioni relative alla zona di pertinenza. Per quanto riguarda il Municipio XI, il CdQ Arvalia, è parso particolarmente interessato alle conseguenze che il progetto avrà sulla stazione di Magliana. Lì, è previsto un ponte ciclopedonale in grado di collegare lo stadio col quartiere."La distanza sarà di circa 800 metri – ha spiegato Simone Contasta, referente di Eurnova e TordiValle Spa -  parliamo grossomodo di un percorso equivalente alla passeggiata che si fa da Piazza di Spagna a Piazza del Popolo". Arrivati alla stazione però, i ciclisti dovranno cavarsela da soli. "In base al progetto – ha chiarito l'ingegner Marroccoli, A.D. di Lend Lease -  si è pensato che fino alla stazione si arriverà in treno, e poi da lì si procederà o a piedi o con le biciclette. Queste ultime potranno essere lasciate a ridosso dello stadio".

IL TEMA IDROGEOLOGICO - Gli altri comitati di quartiere, quello del Torrino Nord e quello di Decima-Torrino, sono invece apparsi più preoccupati dalle questioni idrografiche. A tal riguardo, il geologo Vercelli ha  tranquillizzato i presenti, spiegando che "abbiamo fatto 60 perforazioni ed abbiamo piezometri elettrocnici che lavorano di continuo.  Per un progetto definitivo, abbiamo fatto una  quantità di indagini sismiche e geotecniche veramente non comuni". I timori dei residenti, come ha fatto notare Maurizio Petrachi, nascono anche dall'esperienza. "Decima lo scorso novembre è finita nuovamente sott'acqua", ha ricordato il Presidente del CdQ.  "Il fosso del Vallerano è sempre stato un po' a rischio idraulico - ha risposto il geologo, spiegando poi che - su questo affluente è previsto un progetto di riqualificazione con nuove arginature e l'ampliamento dell'alveo. Sono interventi che i residenti attendevano da almeno 30 anni".

TRASPORTI E DEPURATORE - Restano sul piatto due questioni. Quella trasportistica che "sarà affrontata nella giusta cornice" ha chiarito il referente di Eurnova Tordivalle Spa, ricordando che "ci sarà una conferenza dei servizi in cui anche Atac potrà avanzare le proprie osservazioni per migliorare il progetto". Progetto che comunque prevede il prolungamento della Metro B fino a Tor di Valle, "come richiestoci dalla delibera capitolina". E poi c'è un altro tema. "In un'intervista, rilasciata tempo fa, domandai provocatoriamente se Pallotta sapeva di realizzare uno stadio di m... - ha ricordato il presidente del CdQ Petrachi – mi riferivo alla presenza del più grosso depuratore romano, con cui in passato ed ancora oggi abbiamo avuto problemi". Da quel punto di vista, non sembra che si riesca ad andare oltre a qualche "barriera olfattiva". Tradotto, qualche albero in grado di contrastare i miasmi con cui convivono i residenti del quadrante. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Sciopero a Roma: venerdì 10 luglio a rischio metro e bus, gli orari e le fasce di garanzie

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

  • Coronavirus: a Roma 14 nuovi casi, 19 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento