EurToday

Roma Lido, next stop Torrino Mezzocammino: 50.000 abitanti sognano la nuova stazione

Via libera dal Consiglio Regionale allo studio di fattibilità sulla futura stazione della Roma Lido. Cacciotti (FdI): “E’ un’infrastruttura strategica per un intero quadrante”

La stazione ferroviaria del Torrino Mezzocammino torna ad essere un tema d’attualità. Il Consiglio regionale ha deciso di riaccendere i riflettori sull’infrastruttura di cui, negli ultimi anni, si era smesso di parlare.

Riflettori accesi

“L’opera  - ha ricordato Marco Cacciotti, già presidente del consiglio dell’attuale Municipio IX - è inserita nel PRG di Roma Capitale ed investe le competenze sia del Comune che la Regione”. Da quest’ultima sono stati riaperti i termini della discussione.  Alla Pisana, nel documento di economia e finanza che precede la legge di stabilità ed il bilancio regionale,  è stato approvato un emendamento presentato da Fabrizio Ghera, capogruppo di Fratelli d’Italia.

Lo studio di fattibilità

“E’ stato dato mandato – ha spiegato Cacciotti –  nell'ambito degli interventi infrastrutturali di competenza della Regione, di procedere con lo studio di fattibilità finanziario e tecnico per la realizzazione della stazione Torrino-Mezzocammino prevista dal Piano Regolatore di Roma Capitale. Si tratta di un’infrastruttura strategica non solo per il quartiere, ma per la mobilità di un intero quadrante”.

Gli utenti della futura stazione

L’opera è infatti seguita con attenzione da quartieri come Mostacciano, Spinaceto, Tor de’ Cenci e Casal Brunori. Un bacino popoloso, complessivamente abitato da oltre 50mila abitanti, che non dispone di alcun collegamento su ferro. Per gli ultimi tre quartieri la stazioni più vicina è infatti quella di Vitinia, ma la penuria di parcheggi e l’inadeguatezza delle strade che consentono di raggiungerla, la rendono poco appetibile.

Le aspettative del territorio

Siamo contenti che, da parte della Regione Lazio, sia stata accolta la proposta avanzata già nel 2013 – ha osservato Filippo Cioffi, il presidente del Comitato di Quartiere di Casal Brunori – è un primo importante passo che dovrà essere seguito dalla trasformazione della Roma Lido in una metropolitana”. Il percorso da compiere è ancora lungo. Per ora, di concreto, c’è il ritorno d’attenzione sulla stazione del Torrino Mezzocammino. Un progetto che, da anni, sembrava essersi perso nel porto delle nebbie. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di luglio: i quartieri dove ci sono stati più casi

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: quattro arrivano da altre regioni. I dati Asl del 31 luglio

  • Case Ater all’asta: da Garbatella a Trionfale 18 immobili finiscono sul mercato

  • Coronavirus, 9 nuovi casi a Roma. Tutti i dati dalle Asl del primo agosto

  • Coronavirus, a Roma nove nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 agosto

  • Meteo Roma e Lazio, allerta maltempo da oggi e per le prossime 24 ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento