EurToday

Trigoria: “L’unico fantasma è l’amministrazione comunale”

Sull'area giochi di Selvotta, interviene l'ex Presidente Municipale Calzetta: "Abbiamo realizzato noi quell'area. Non c'è nessun mistero, tranne uno: la sparizione dell'amministrazione capitolina"

I bambini di Selvotta non hanno un’area dove poter giocare. Eppure da tempo, l’amministrazione municipale sta cercando di realizzarne una. Nel corso della settimana il Presidente Santoro ed il Consigliere Lepidini si sono recati nella borgata, denunciando la chiusura dell’unica area verde pubblica. E dunque del solo spazio, per i bambini, alternativo alla strada.

LA CLASSIFICAZIONE DELL'AREA - Tuttavia il problema era noto da tempo. E per tempo si era cercato di intervenire. “L’area giochi di cui si parla – ci ha spiegato Pasquale Calzetta, già Presidente dell'ex  Municipio XII – è un’area "O"del Comune di Roma, che non è mai stata acquisita. Purtroppo non basta che le aree siano cedute dai costruttori al Comune, poiché serve sempre un ulteriore atto, l’acquisizione. Le borgate di Roma sono ricche di situazioni analoghe. Conoscendo la situazione di Selvotta e dunque l'assenza di spazi pubblici, durante la scorsa consiliatura, abbiamo ritenuto doveroso intervenire”.

GLI INTERVENTI REALIZZATI - La zona, adesso sembra del tutto abbandonata. “Noi avevamo realizzato i marciapiedi, le aiuole, la recinzione, una scaletta e delle panchine. Volevamo anche installarvi dei giochi e trovammo i soldi da mettere in bilancio. Furono operazioni che seguimmo insieme al Dipartimento competente, che alla fine della consiliatura spostò quei fondi. Io aspettavo di mettervi i giochi per poterlo finire  - ci spiega Calzetta – subito dopo lo avremmo aperto al pubblico”.

LA VERA SPARIZIONE - Oggi l’area sembra abbandonata. L’erba è molto alta, la ghiaia sconnessa, la recinzione parzialmente divelta. “Si è parlato di un parco fantasma. Diciamo piuttosto che siamo in presenza di un altro mistero: quello della sparizione dell’amministrazione capitolina. Il vero fantasma è lei che non sa di avere un’area di sua proprietà e non riesce a farvi uno sfalcio. Cosa che mi sembra stia accadendo anche a Trigoria”.

LA PROPOSTA - La situazione sembra incagliatasi in un binario morto. “A me dispiace per i residenti, che adesso hanno un’area abbandonata. Se posso dare un consiglio all’attuale amministrazione municipale – propone Calzetta – suggerisco la strada di una direttiva di Giunta, con la quale affidare in custodia e guardiania l’area ai residenti. Questo permetterebbe loro, in assenza di altre risorse, di realizzare la manutenzione del verde. E’ un’opzione praticabile, viceversa dovrà essere attivato un bando, con procedure inevitabilmente più lunghe”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 3 nuovi casi in 24 ore: 3163 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus: a Roma 5 nuovi casi, sono 11 in totale nel Lazio. I dati Asl del 27 maggio

Torna su
RomaToday è in caricamento